IL MAGAZINE SUL CICLO DI VITA DELLA COPPIA

 

Siamo tutti genitori

Ci sono quelle che allattano fino ai due anni altrimenti la creatura rischia danni irreversibili e quelle che si fasciano il seno perché devono tornare al lavoro il giorno dopo; quelle che lo vogliono indipendente a due ore dal parto e quelle che se lo portano nello zainetto fino all’asilo; quelle per cui il massimo dell’evasione è andare al parco sotto casa e quelle che lo mollano ai nonni e via, verso l’infinito e oltre. E i papà? Già, ci sono anche loro, e guai a chiamarli “mammi”!

Insomma, ogni tribù di genitori ha un’idea ben precisa di come crescere il figlio ideale, sano come un pesce e brillante come un astrofisico, e spesso guarda con malcelato disprezzo le altre tribù, considerandole una manica di sciagurati/poveracci/delinquenti, a seconda.

Ma in fondo… conta davvero? Non siamo, prima di tutto, soltanto genitori?

 

Eleonora Cadelli




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *