A Natale tutti da me

  1. Homepage
  2. Alimentazione
  3. A Natale tutti da me
A Natale tutti da me

A Natale tutti da me

Vi voglio presentare una destinazione di viaggio vicina, a basso rischio (visti gli ultimi avvenimenti) e che vi lascerà con la voglia di tornare per scoprirla e conoscerla meglio.

Sto parlando del (mio) Friuli Venezia Giulia.



Una regione ricca di storia e cultura e generosa di risorse naturali e culinarie. Quattro sono i siti dichiarati Patrimonio Mondiale dall'UNESCO, sette i centri insigniti della Bandiera Arancione del Touring Club e Lonely Planet l’ha inserita nelle dieci aree regionali top al mondo. Unica area territoriale in Italia, insieme a Roma.

Soddisfa le esigenze degli appassionati della neve e dello sport in generale, affascina gli amanti delle città d'arte, coccola e rigenera con le sue risorse termali, ammalia i gourmet e i buongustai. Accoglie e fa sentire a casa tutti coloro che vengono con l’animo aperto e lo sguardo curioso.

In molti, erroneamente, considerano questa regione lontana e periferica: da sempre è la porta da e per l'Europa centro-orientale. Non per nulla i romani si insediarono qui già nel II° secolo a.C. e Aquileia era chiamata la seconda Roma.

Proprio da qui possiamo partire per un itinerario storico che, in pochi kilometri, ci porta a ripercorrere gli ultimi due millenni di storia italiana: dall'impero romano alle conquiste longobarde, di cui Cividale del Friuli è il centro; dalla Serenissima di Venezia, di cui Villa Manin è il più pregiato lascito, fino alle drammatiche vicende della due guerre mondiali che hanno profondamente segnato gli animi e lo stesso territorio della regione con le trincee ed il confine che tagliò a metà Gorizia, divisa fra Italia ed ex-Jugoslavia. Senza dimenticare il lungo dominio austriaco che ha reso Trieste uno dei centri commerciali e culturali più vivi ed interessanti dai tempi dell'Impero ad oggi.

Gli sportivi possono godere delle piste e degli impianti sparsi su tutto l'arco delle Dolomiti, avvicinarsi al dog trekking o al winter walking. Gli amanti della bici possono scoprire la regione percorrendo le ciclovie (l'Alpe-Adria e il progetto Terra dei Patriarchi) o avventurandosi su uno dei 23 itinerari ad anello dedicati alla mountain-bike.

Arta terme, nel cuore della Carnia, è il luogo ideale per rigenerarsi. Il centro termale, immerso nella natura, offre trattamenti che sfruttano al meglio gli effetti benefici dell'acqua minerale della fonte Pudia. Benessere e relax continuano nelle beauty farm degli alberghi, agriturismo e castelli sparsi in tutta la regione.

I percorsi enogastronomici riflettono la ricchezza e la diversità di questa terra che si estende dalle vette innevate all'Adriatico. I sapori ricchi e importanti della cucina di montagna si alternano con quello più delicato dei piatti di pesce della laguna di Marano e di Grado. Il maestro cerimoniere di ogni vostra degustazione sarà il vino che, grazie all’altissima qualità ed alle sue molteplici forme, saprà abbinarsi al meglio a ciascun piatto, esaltandone i profumi e rendendo ogni vostra esperienza gastronomica indimenticabile.

Questo Natale fate e fatevi un regalo: venite in Friuli Venezia Giulia.

 

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale dell'Ente per il Turismo del Friuli Venezia Giulia , mentre gli amanti dello sci possono già prenotare lo skipass qui.  
Author Avatar

About Author

Mi sono laureato in scienze internazionali e diplomatiche, ma la mia vera passione era il palcoscenico. Appena me la sono sentita ho mollato la vita confortevole dell'impiegato per perseguire il mio sogno. E dopo anni di studio sui libri, ho finalmente cominciato a sperimentare e a vivere il e con il corpo. Ho imparato che i nostri muscoli, le nostre cellule ne sanno e ne capiscono molto più della nostra testa. Ho scoperto così l'anima e il cuore. Mi piace scoprire, capire, approfondire. Amo il buonvivere e mi sento a mio agio in giacca e cravatta e con addosso solo vento e sole.

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.