Le dinamiche della gelosia

  1. Homepage
  2. Professionisti della coppia
  3. Psicologo
  4. dott. Maurizio Sgambati
  5. Le dinamiche della gelosia
Le dinamiche della gelosia

Le dinamiche della gelosia

Tutti siamo un po' gelosi, che lo vogliamo ammettere o no. Non siamo gelosi solo quando abbiamo la certezza assoluta che una persona ci ama, ma non appena la nostra sicurezza traballa, fa capolino la gelosia… Siamo gelosi quando proviamo forti sentimenti di amore ed attrazione nei confronti del partner e bisogna riconoscere che un po' di sana gelosia aggiunge vitalità al rapporto e può anche essere un indicatore di quanto una persona tiene ad un'altra.
Le dinamiche della gelosia

La gelosia ha a che fare con il sentirsi insicuri: alla base della gelosia c'è la paura della perdita del partner. Più la persona sente il pericolo di essere lasciata più sperimenta un mix di emozioni a partire dalla paura sino ad arrivare a rabbia, disgusto e disperazione nei confronti del partner o del rivale (sia esso reale o immaginario). Quando la paura diminuisce, anche la gelosia cala. Una persona può sentirsi gelosa ed insicura in un rapporto perché ha sperimentato in passato l'abbandono da parte di un ex, di un genitore, o è stato tradito; l'esperienza passata condiziona quindi l'approccio ed il vissuto nella relazione presente. La persona crea delle minacce immaginarie che lo portano ad uno stato di perenne allerta e reattività.
La gelosia tra realtà e fantasia

Se il partner flirta continuamente con altre persone o hai la prova di un tradimento, allora la gelosia è giustificata dai dati di realtà: il tal caso la minaccia è reale e la reazione comprensibile. In tali situazioni, il rapporto ha bisogno di essere rivalutato.
La gelosia risulta eccessiva quando non ci sono prove reali che il partner sia stato (o è) infedele e la reazione è del tutto fuori luogo e spropositata rispetto agli atteggiamenti del compagno o della compagna. In questo secondo caso, la gelosia assume un connotazione patologica che può compromettere il rapporto. Il partner accusato ingiustamente, potrebbe stancarsi ed allontanarsi e, paradossalmente, anche arrivare per ripicca al tradimento. Rabbia, paura e gelosia invadono il legame d'amore, distruggendolo.

dealing-with-jealousy-copy

Come possiamo iniziare a rompere il ciclo della gelosia?

1) È necessario credere al proprio partner e fidarsi. La fiducia è una condizione fondamentale per creare un rapporto. Fidati di ciò che senti e di quanto condividete sul piano reale ed evita di dare credito alle fantasie irrazionali. Ricordati che è molto offensivo dubitare della parola, dell'onestà e dei comportamenti altrui per cui fare il terzo grado a lungo termine si rivelerà distruttivo per il rapporto; finirà non per tradimento ricevuto ma per la tua insicurezza

2) Capire la propria gelosia. Per alcune persone la gelosia è guidata da una bassa autostima. Qualcuno potrebbe non trovare in se buoni motivi e qualità per meritarsi di essere amato. Non c'è un motivo per il quale qualcuno ci ama: lo fa e basta. All'opposto ci sono persone con un elevato concetto di sé, un'elevata autostima, che possono sentirsi a disagio e gelose se non si sento al centro dell’attenzione. Sono quelle che guardano al partner come una proprietà materiale esclusiva.

3) Non giocare a far ingelosite il partner. Alcune persone, si sentono confermate ad amate quando riescono a suscitare reazioni forti nel proprio amato. Flirtare con altre persone davanti al partner, sottolineare le qualità di un collega (quanto attraente, divertente, etc) o di amanti del passato è un atteggiamento umiliante per chi lo subisce. Si può riconoscere il sex appeal altrui e raccontare le nostre esperienze passate senza usarle per far sentire l'altro una nullità o in pericolo rispetto alla relazione.

5) Non confondere l'immaginazione con la realtà. La gelosia, al pari di molti altri problemi psicologici (ipocondria, paranoia), è guidata dall'uso distruttivo della fantasia. L'immaginazione è una grande risorsa che ci permette di immaginare e realizzare progetti ed obiettivi a lungo termine, ma non lo è se usata per fare fantasie catastrofiche senza un correlato di realtà. Non credere a tutto ciò che ti viene in mente, ma distingui il mondo interiore da quello esteriore.

6) Lasciare libertà al partner. Potersi intrattenere con altri e condividere interessi al di fuori della relazione non rappresenta una minaccia; piuttosto questo è sano ed avviene perché la persona, grazie alla tua presenza nella sua vita si sente forte e sicura a tal punto che si può permette di esplorare il mondo circostante, fare esperienze, per poi tornare da te a condividerle. Avere legami fuori dalla relazione arricchisce la relazione stessa che altrimenti si impoverirebbe in un circolo a 2 soffocante per deprivazione di stimoli. Amare significa dare libertà accettando il rischio di perdere la persona amata. Non dobbiamo costruire tutta la vita intorno a una sola persona.
Una strategia per combattere la gelosia

Usa la tua immaginazione per sentirti meglio, non peggio. Chiudi gli occhi e rilassati. Prova a pensare allo scenario che temi di più e che ti fa sentire geloso (es. che il partner è fuori con qualcun altro). Immagina la scena mentre parla e ride con qualcun altro … Ora, respira profondamente e concentrati sulle diverse parti del tuo corpo e cerca di rilassarle. Sposta l'immaginazione su di te, sul tuo corpo, sullo stato di calma, di relax. Ciò che possiamo controllare è noi stessi. Impara a visualizzate il tuo partner mentre vive la sua vita e quelle situazioni che ti fanno sentire geloso e allo stesso tempo concentrati su di te, capace di rispondere con sereno distacco anziché con gelosia. Quanto più farai questo, quanto più ti verrà naturale vivere il distacco momentaneo dal partner senza che la gelosia abbia il sopravvento su di te.
Non è facile, ma quando si capisce che la gelosia si può gestire e dipende da noi, si può provare a vivere senza. Questo ci permette di vivere la nostra storia d’amore appieno, con positività e senza paura.

La gelosia non ha a che fare con l'amore.

 

 

Maurizio Sgambati

Per approfondimenti e altri articoli specifici del dott. Sgambati visitate il sito www.psicologo-psicoterapeuta-pordenone.it

 

 
Author Avatar

About Author

Psicologo Psicoterapeuta ed Analista Transazionale Certificato. Effettuo attività di consulenza psicologica e psicoterapia come libero professionista in privato privilegiando le problematiche del singolo adulto. Collaboro con alcune associazioni di promozione sociale offrendo formazione e supervisione professionale. Per Noi2 Magazine scrivo articoli di taglio psicologico riguardanti il mondo delle relazioni.

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.