IL MAGAZINE SUL CICLO DI VITA DELLA COPPIA

 

Posso andare al concerto di Justin Bieber?

Justin+Bieber+Performs+02+Arena+nbBqPm6gQuUxJustin Bieber, la super star che sta facendo impazzire migliaia di ragazzine, arriverà qui in Italia con il suo Tour nel weekend del 19 e 20 Novembre, all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno a Bologna. Con un album che è al primo posto in più di 100 Paesi, una serie consecutiva di hit dal travolgente successo mondiale e un tour del Nord America che ha toccato 64 città… il cantante più amato fra le teenegers ha annunciato che i suoi concerti saranno indimenticabili. Di sicuro lo saranno per i teenagers che sono riusciti a convincere i genitori ad acquistare i biglietti.

Una situazione come tante, nella vita di tutti i giorni delle famiglie con ragazzi: i genitori si ritrovano a dover gestire le richieste dei figli adolescenti che bramono di vedere dal vivo il proprio idolo. Ma come fare? Cedere o lasciarsi condizionare dalla paura e mettere il veto?

Davanti alle richieste dei propri figli che crescono ci si sente spesso inadatti, soprattutto quando si sta per avvicinare sempre più galoppante la fase dell’adolescenza. Una fase in cui la comunicazione sembra essere una cosa sempre più difficile da gestire e dove l’incomprensione la fa da padrona. Fra le richieste che prima o poi può fare un teenager c’è sicuramente il concerto del cantante preferito. Decidere di mandare un figlio ad un concerto potrebbe essere una decisione semplice per alcuni ma più complessa per altri.

Due i punti importanti che ci sentiamo di suggerire ai genitori che affrontano questa situazione:

1) Negoziare. Non cedere sempre a tutte le richieste.

Cedere ad ogni tipo di richiesta pone il genitore in una posizione difficile: il primo sì senza negoziazione getta le fondamenta di un precedente che i ragazzi sapranno riesumare nei momenti più opportuni. Quindi la tattica è negoziare sempre, fargliela “pesare”, non per divertimento ma per instillare nella mente dell’adolescente la necessità di un dialogo costruttivo mirato alla conquista. Il concerto bisogna guadagnarselo, come la fiducia che il genitore sente di dover porre nella propria prole.

 

2) Essere severi con moderazione.

Abbiamo già visto la’eccessiva severità dei genitori porta inevitabilmente all’insorgenza di un atteggiamento bugiardo da parte dei figli (leggi l’articolo: Genitori severi, bambini bugiardi). Come comportarsi quindi? Il genitore dovrebbe sforzarsi di avere un approccio “mobile”, elastico. Dire di no deve avere le sue motivazioni e non deve essere escluso a priori.

Altrimenti preparate la carta di credito e comprate biglietti in coppia: pargolo e genitore. In fondo Justin piace anche ai grandi.

 

 

 

 

Leggi anche:

Dating-Violence-1

Teen violence. I ragazzi di oggi e la violenza nella coppia

Paolo Crepet (Torino, 17 settembre 1951) è uno psichiatra, scrittore e sociologo italiano, ospite frequente di varie trasmissioni televisive. Torino, 14 maggio 2015. © Leonardo Cendamo

I giovani secondo Crepet

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *