Adolescenti, internet e sesso

  1. Homepage
  2. Adolescenza
  3. Adolescenti, internet e sesso
Adolescenti, internet e sesso

Adolescenti, internet e sesso

dollarphotoclub_71024684-1030x687Educare e proteggere i propri figli in questo mondo sempre più complesso non è cosa facile. Lasciarsi affascinare da un "click" e credere che il mondo di internet sia idilliaco e senza pericoli in quanto "virtuale" è molto rischioso. I pericoli più frequenti sono l'adescamento online, lo scambio di messaggi hot, ed in generale molte altre problematiche relative alla possibilità di accedere facilmente ad una rete dove spesso si nascondere il "lupo cattivo". C'è molta letteratura relativa a questa tematica, ma tra i libri che possiamo menzionare c'è quello di Alberto Pellai, psicoterapeuta e padre di 4 figli, Tutto troppo presto. Il libro parla dei rischi derivanti dal web e di quale dovrebbe essere il ruolo degli adulti di fronte a questo.

L'educazione sessuale al giorno d'oggi è molto più difficile rispetto a qualche anno fa. Dal mondo del web fuoriesce un'idea del sesso fuorviante, sbagliata e soprattutto monodimensionale. L'uso facilitato della tecnologia, rende accessibili in un attimo esperienze e contenuti che i ragazzi/e giovani non hanno la maturità sufficiente per gestire. Le conseguenze possono essere davvero gravi e subdole e nella fase di costruzione della personalità (il periodo dell'adolescenza), può subentrare la difficoltà di costruire relazioni affettive o incorrere in una diminuzione dell'autostima. I rischi più grandi sarebbero quattro:  l'adescamento (pericoloso e nascosto), il sexting, la sessualizzazione precoce dell'altro e la pornografia online (sempre più accessibile e violenta).

La fase sicuramente più critica è quella che va dagli 11 ai 14 anni, periodo in cui gli adolescenti vanno progressivamente verso l'autonomia. Ormai i ragazzi sanno molte cose sul sesso e si confrontano con i pari sull'argomento, ma quando hanno bisogno di aiuto generalmente si rivolgono ai genitori.

Vediamo quali sono i comportamenti che possono essere funzionali per essere vicini ed utili ai propri figli:

happy girls with smartphones lying on floor1. Proporre un accordo nella gestione dello smartphone e dell'accesso a internet: non si può lasciare libera gestione dello strumento, il genitore deve poter controllare che cosa fa il proprio figlio su internet e con il cellulare. Si concordano orari di utilizzo, si decidono insieme le password di accesso ai vari servizi, in modo che il genitore abbia sotto controllo la situazione.

2. Avere il coraggio di affrontare le situazioni scomode: non bisogna avere paura di fare domande tipo "Fammi vedere il telefono" e di parlare di sesso. I ragazzi imparano da voi e dal vostro esempio come affrontare la vita e i problemi.

3. Parlare ai propri figli di educazione sessuale ed affettiva fin da piccoli: durante l'adolescenza difficilmente i ragazzi accettano consigli diretti, ma guardando un film o commentando per esempio fatti di cronaca, si può far arrivare loro il messaggio. Parlate di prevenzione, una sperimentazione inconsapevole e superficiale può portare a dei rischi grandissimi e la scarsa mancanza di nozioni può trasformarsi in un boomerang.

4. Chiarire i rischi di internt: il primo rischio è quello di essere adescati online da qualche malintenzionato, internet infatti dà la falsa percezione di poter costruire rapporti solidi e 'veri', ma ciò che si nasconde dietro ad uno schermo può essere vero come finto, ecco perché i genitori dovrebbero controllare il cellulare dei propri figli, soprattutto nella fase critica dell'adolescenza. L'altro grande rischio è quello della pornografia online che dà una visione distorta e alterata della sessualità, slegata dalla parte affettiva, per essere solo sesso fisico.

maxresdefault

5. Al primo dubbio, approfondire: Se vostro figlio sta troppe ore chiuso in casa o ha un calo drastico nel rendimento scolastico, non state fermi. Sono molti i motivi che possono creare un forte disagio, e voi come genitori avete l'obbligo di capire che cosa sta accadendo a vostro figlio per aiutarlo, proteggerlo e sostenerlo adeguatamente.

Dietro lo schermo di un PC o di un telefonino c'è un mondo lontano da quello reale, seppur affascinante: compito dei genitori moderni è quello di tenere i figli con i piedi per terra, ossia ben piantati nel mondo reale, attraverso la relazione, l'amore e la buona abitudine di toccare la vita con le mani, nel bene e nel male.

La vita è qui, adesso.

 

Leggi anche:

Paolo Crepet (Torino, 17 settembre 1951) è uno psichiatra, scrittore e sociologo italiano, ospite frequente di varie trasmissioni televisive. Torino, 14 maggio 2015. © Leonardo Cendamo
I giovani secondo Crepet


Dating-Violence-1
Teen violence. I ragazzi di oggi e la violenza nella coppia
Author Avatar

About Author

1 Comment

  • Posted on Nov 10, 2016 at 15:58 pm

    […] La chiamano la nuova frontiera del sesso, la capitolazione inevitabile del contatto umano sotto i dettami della tecnologia: è il sexting, (da sex + texting) l’invio di messaggi sessualmente espliciti o immagini inerenti al sesso, principalmente tramite smartphone o computer. È una vera e propria moda fra i giovani che porta con sé il bene e il male dei tempi moderni. Le relazioni fra i ragazzi si concentrano spesso su questi nuovi strumenti che mettono in discussione la reale natura della sessualità e aprono un mondo di possibili discussioni (leggi l’articolo Adolescenti, internet e sesso) […]

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.