IL MAGAZINE SUL CICLO DI VITA DELLA COPPIA

 

Sesso pre- e post-workout

37846592_lUno dei molti luoghi comuni aleggianti nel mondo del benessere fisico è quello secondo il quale avere rapporti sessuali prima di una qualsiasi prestazione sportiva, comprometta inesorabilmente quest’ultima. Ma sarà poi così vero? Scopriamolo insieme, supportati da qualche base scientifica.

Durante il rapporto sessuale con la propria lei (o lui) il nostro corpo è invaso da una cascata di ormoni col compito di invogliarci ancora di più a proseguire il rapporto e quindi, in tema evoluzionistico, a procreare.

Alla base di tutto c’è l’ipotalamo, la “base centrale” dei nostri ormoni per così dire, il quale secerne ormoni follicolo-stimolanti e luteizzanti che interagiranno direttamente con le gonadi maschili e femminili. Nei primi stimolando la produzione di spermatozoi e testosterone; nelle seconde la produzione di ovociti ed ormoni estrogenici. Altre ghiandole sono sovra-stimolate durante il rapporto sessuale, ed anche prima se vogliamo dirla tutta, a seconda di quanto ci eccita il nostro partner: i surreni. Queste piccole ghiandole poste al disopra dei due rispettivi reni aumenteranno la loro sintesi ed immissione in circolo di adrenalina e dopamina, sostanze neuro attive conosciute ormai per la loro innata capacità eccitatoria del sistema nervoso in generis. La seconda in particolar modo, riconducibile all’amfetamina, darà un certo grado di eccitazione e disinibizione tali che ci spingerà a dare sempre di più durante il rapporto. Dopo l’orgasmo si ha un notevole aumento delle endorfine, sostanze simili alla morfina, che danno il senso dell’appagamento e del piacere raggiunto, spegnendo la spinta per un nuovo immediato rapporto.

Una volta analizzato in sintesi il complesso quadro dei giochi ormonali prima, durante e dopo un “incontro ravvicinato” col proprio partner, rispondiamo alla domanda fatta inizialmente: è un bene fare sesso prima di una prestazione sportiva? Assolutamente sì! A meno che non vogliate entrare in un vero e proprio festino a luci rosse, avere rapporti sessuali entro un’ora circa prima della prestazione sportiva, potrà solo essere di beneficio, proprio grazie alla risposta ormonale data.

Spinning class at the gym

È vero che in presenza di endorfine nell’immediato post-sex (un termine così pare quasi più tecnico!) darà quel senso di appagamento e rilassatezza che nella stragrande maggioranza dei casi, richiedono riflessi pronti e reazioni esplosive. Ma è anche vero che l’azione di questo neurotrasmettitore ha dei grandissimi benefici miorilassanti (rilassamento dei muscoli) e GH-stimolanti (stimolanti dell’ormone della crescita) e quindi riconducendo ciò ad una migliore preparazione muscolare prima e ad un miglior recupero dopo l’allenamento/gara, enfatizzando gli effetti di questi (ed altri) ormoni anche durante e dopo essa, come il testosterone e l’adrenalina che saranno ancora in circolo in dosi superiori al basale, riconducendo a migliori prestazioni in quanto a forza ed esplosività.

E se invece negli spogliatoi dell’impianto sportivo dopo una doccia, ci aspettasse una/un gran bel pezzo di manza/o? Dovremo dirle/gli che il sex-post-workout non è bene farlo? Nell’immediato dopo-allenamento e fino ad una manciata di ore dopo, il nostro corpo sarà in preda ad una cascata ormonale non troppo differente da quella data dal rapporto sessuale: liberazione massiva di endorfine e serotonina; maggior sintesi di testosterone e GH; innalzamento del cortisolo al livello plasmatico… ed altri ancora che non sono di nostro interesse. Tutto ciò ci porta a capire che dobbiamo dire un potente “sì” alla proposta della/del nostra/o bella/o manza/o! Per il semplice fatto che dando una seconda scossa al nostro assetto ormonale, ne potenzieremo ulteriormente gli effetti benefici.

L’ulteriore salita dei valori di testosterone e GH miglioreranno il recupero psico-fisico ed avranno un effetto positivo indiretto sulle prestazioni dei giorni successivi. Le ulteriori endorfine prodotte avranno un maggior impatto sul calo del cortisolo, con miglior riparazione dei danni dati dallo sforzo fisico. Le catecolammine (adrenalina & friends) continueranno a pompare nelle vostre meningi ancora per un po’, dando quella piacevolissima grinta in più.

In conclusione, possiamo dire che dare un timing ai rapporti sessuali è veramente qualcosa di anomalo! La nostra civilizzazione ci ha portato a “scompartimentare” tutti quanti gli aspetti della nostra vita. Dunque almeno l’unica cosa che ci tiene vicino al nostro vero “IO animale”, ovvero il sesso, teniamolo come un piacevole momento con il nostro partner da praticare quando più ci aggrada, con un minimo di senno logico ovviamente…

 

Gianni Cecchetti

 

Leggi anche:

8892123_orig

Il regalo giusto per il partner “palestrato”

couple doing plank fitness together workout health

Allenamento di coppia in palestra



Gianni Cecchetti

Toscano, classe 1991, appassionato di fitness. Vengo principalmente dal nuoto e dalla kick-boxe, dove ho vinto un titolo internazionale all'interno della mia federazione. Gli studi (con la "S" maiuscola) inerenti il mondo del fitness, sono iniziati nel 2011 con la Federazione Italiana Fitness, grazie alla quale mi tengo costantemente aggiornato. Nel 2014 ho intrapreso il percorso universitario alla facoltà di Scienze motorie con l'intento di proseguire nel ramo della nutrizione. Sostengo l'applicazione del buon senso nell'attività fisica, nell'alimentazione e nel lifestyle in generale.


One thought on “Sesso pre- e post-workout

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *