Il bacio

  1. Homepage
  2. Scienza
  3. Il bacio
Il bacio

Il bacio

1-muere-por-besarteUn nuovo studio rileva che la metà delle culture umane non pratica assiduamente il romantico ed attraente rito del bacio.

In effetti quando si pensa a questo primo approccio con l'altra persona, potrebbe sembrare proprio strano. Dopotutto durante un bacio si condivide la saliva con qualcuno, a volte per un periodo breve a volte per un tempo più prolungato (si pensi a baci appassionati). In un bacio si possono condividere fino ad 80 milioni di batteri, e probabilmente non tutti sono buoni e sani! Eppure, nonostante questa visione poco idilliaca, tutti ricordano il loro primo bacio, i più piccoli dettagli sia imbarazzanti, sia dolci e delicati. Baciare continua a svolgere un ruolo importante nella vita reale delle persone e senza contare tutti i romanzi che portano il lettore a perdersi nei sogni e l'immaginazione.

Nella popolazione occidentale baciarsi sulle labbra è ritenuto un comportamento normale ed universale, ma una nuova analisi suggerisce che soltanto meno della metà delle culture conosciute in realtà pratica questo rituale. Baciare diventa una cosa ancora più rara nel mondo animale dove viene messo in secondo piano rispetto ad altre. Ci chiediamo quindi, cosa c'è veramente dietro questo tipo di approccio? Se in alcune culture lo ritengono così utile, perché non tutti gli animali lo fanno?

Secondo un recente studio, che ha esaminato 168 culture di tutto il mondo sostiene che solo il 46% di queste da peso al rito del bacio (escludendo ovviamente i genitori che baciano i figli, ma concentrandosi solamente sulle coppie), e quindi viene ribaltata completamente la convinzione che baciare sia un comportamento umano universale e fornisce dei dati diversi rispetto al passato (dove la percentuale era del 90%).

 

bonobo-junior-91c75fa9-0e36-4e51-a06e-df4d9f084d20Se dobbiamo cercare una spiegazione alla mancanza del bacio come approccio o contatto fra persone, è necessario valutare la possibilità che questo sia dovuto ad un diverso sviluppo sociale all'interno dell'evoluzione delle varie culture. Alcune tribù indigene, che basano la loro società sulla caccia, non mostrano nessun interesse nel bacio o desiderio nel farlo. Per esempio, la tribù Mehinaku in Brasile lo ritene addirittura disgustoso. Il bacio potrebbe quindi essere eredità del passaggio da cacciatori esclusivi a coltivatori: gli umani sono vissuti per gran parte della loro esistenza in gruppi di cacciatori e solo circa 10.000 anni fa hanno iniziato a dedicarsi alle coltivazioni. Come abbiamo già accennato nell'articolo L'importanza del bacio, questa pratica ha molta attinenza con l'alimentazione e il rapporto madre-figlio, che evidentemente i nostri antenati hanno "scritto" nel nostro DNA. In altre culture, dove questo passaggio non c'è stato, probabilmente non si è sviluppata.

Studi effettuati nel mondo animale hanno confermato che ci sono casi in cui il bacio viene contemplato, per esempio tra gli scimpanzè e le scimmie bonobo, spesso più usuale tra maschi che tra maschi e femmine (non ha per nulla una connotazione romantica). In altri casi, più che un bacio si tratta di uno scambio di umori o feromoni come tra i cinghiali, gli elefanti e addirittura tra gli insetti (ragni, in particolare). Non è più un bacio quindi ma un annusarsi.

Arriveremo anche noi a passare oltre al bacio per annusare semplicemente il partner?

 

 

Leggi anche:

couple-kissing-photography-hd-wallpaper-1920x1200-15555
L'importanza del bacio


love
Il primo amore non si scorda mai
Author Avatar

About Author

1 Comment

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.