Teenagers e amori in rete

  1. Homepage
  2. Adolescenza
  3. Teenagers e amori in rete
Teenagers e amori in rete

Teenagers e amori in rete



silent1Il mondo fatato di internet, tanto bello quanto controverso e pericoloso se lo si mette in relazione alla popolazione di teenagers. Chat, portali, siti web, social media e chi più ne ha più ne metta! Ormai il mondo online è diventato un universo parallelo rispetto a quello della vita reale. Altro che avatar, qui si rischia davvero di non vivere più la realtà, lasciando spazio all'immaginazione e finzione di un mondo immaginario. Uno dei social media che viene più utilizzato dai teenagers è Facebook, portale nato nel 2004, dall'idea di alcuni studenti di Harvard, un luogo dove bastano pochi istanti per iscriversi ed entrare in contatto con un numero altissimo di persone.

Ma cos'ha esattamente questo social network per essere diventato così attrattivo nei confronti del pubblico dei giovani? Uno dei motivi è sicuramente la velocità di poter modificare il profilo, cambiandone foto, stato e con un semplice click regolare le proprie emozioni/reazioni. La fa poi da padrona l'egocentrismo, con la voglia di apparire, essere riconosciuti e cercare conferme all'esterno. Facebook diventa anche un buon alleato per chi ha paura di mettersi in gioco nelle relazioni vis-à-vis, permettendo di sconfiggere la timidezza o il timore nascondendosi dietro ad uno schermo. Infine questa nuova realtà virtuale permette di far approdare i teenagers nel mondo dell'innamoramento percorrendo dinamiche diverse rispetto al vivere l'esperienza a quattrocchi.

Alla luce di tutto questo i teenagers dovrebbero usare con maggior cautela e consapevolezza questo strumento, ma spesso non è così, come il caso di Dany e Mélodie, una coppia di adolescenti francesi (17 e 15 anni) che stanno assieme da qualche mese vivendo una relazione virtuale, diventando così una vera e propria "coppia online". Si erano conosciuti grazie all'iscrizione ad una pagina Facebook: "Il virtuale? La cosa migliore che ci sia successa". Sono rimasti molti mesi senza vedersi, non perché non avessero voglia di incontrsrsi, ma per i 273 km che li dividevano, una distanza non trascurabile per due adolescenti che non hanno ancora la patente e forse totale libertà di movimento.

imageIn questa relazione online sono stati inevitabilmente coinvolti i rispettivi genitori dei due giovani. Il papà di Mélodie infatti, ha telefonato più volte i genitori di Dany per convincerli ad acconsentire all'incontro fra i due adolescenti. I tentativi fatti in precedenza dal padre erano falliti, per diffidenza, per paura e forse per una sorta di protezione che qualunque genitore prova nei confronti dei propri figli. Fa comunque riflettere il fatto che siano stati proprio i genitori ad appoggiare un incontro, e a mettersi in gioco in questa situazione surreale. I due adolescenti, avvolti in un turbinio di emozioni si sono innamorati anche se da parte di Mélodie non c'era la convinzione che ciò potesse accadere. Credeva che vivere un amore virtuale non potesse portare a provare sentimenti profondi, invece si è dovuta ricredere, perché con il passare del tempo si è resa conto di essersi innamorata di Dany.


I due giovani si sentono ormai da inizio estate e con una costanza che rasenta la follia! Utilizzando sms, webcam, facebook e tutto ciò che gli possa permettere un dialogo, sono arrivati ad un record davvero incredibile: 57 ore di conversazione senza mai sconnettersi (si spera che nel frattempo abbiano anche dormito un po').





Questo è il nuovo trend al quale vanno in contro i teenagers che preferiscono approcciarsi all'amore in maniera virtuale anziché reale. Giusto o sbagliato: il mondo online risulta essere comunque un luogo pieno di insidie e pericoli.





Martina Dell'Osbel


Leggi anche:




teenager-1024x520
Strategie per gestire le sfide degli adolescenti


parejas-cursis
Genitori e il primo appuntamento dei figli
Author Avatar

About Author

Sono laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità ed fatto ho un Master in Diritto dell'ambiente. Ho sempre lavorato nell'ambito della comunicazione come: speaker radiofonica, corrispondente per delle testate, formatrice. Il mondo della scrittura mi ha da sempre affascinata! Sono felice di poter scrivere degli articoli per la redazione di Noi2 Magazine...così potrò mantenere viva la mia passione!

1 Comment

  • Posted on Nov 04, 2016 at 15:12 pm

    […] NEWS Il primo non appuntamento Teenagers e amori in rete 8 consigli per affrontare il primo appuntamento Genitori e il primo appuntamento dei figli […]

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.