La mediazione familiare

  1. Homepage
  2. Professionisti della coppia
  3. Psicologo
  4. dott.ssa Antonella Besa
  5. La mediazione familiare
La mediazione familiare

La mediazione familiare

La mediazione è uno strumento importato dagli Stati Uniti e dal Canada attualmente utilizzato anche in Europa ed in Italia. Il valore della mediazione è stato riconosciuto dalla Convenzione sui diritti dell'infanzia, approvata dall'Assemblea Generale dell'ONU nel 1989 e successivamente ratificata da 192 Stati, tra cui l'Italia. In questo documento si evidenzia l'importanza della mediazione quale strumento di elevato valore sociale sia per la risoluzione pacifica dei conflitti sia per la gestione non conflittuale delle controversie in modo da assicurare il rispetto e la tutela dei diritti dei soggetti più deboli della società: i bambini e gli adolescenti.

La mediazione familiare. La norma che introduce in Italia l'istituto della Mediazione Familiare, è la legge n.54 del 2006 sull'Affido Condiviso (per la M.F. riforma dell'art. 155 sexies del C.C.), che rivoluziona le regole del diritto di famiglia. Con essa si dispone che il Giudice può informare le parti, o meglio la coppia decisa a separarsi od a divorziare, circa la possibilità di intraprendere un percorso di Mediazione Familiare per trovare un accordo condiviso, nonché accettabile per entrambi, sulla tutela dei figli. La Mediazione Familiare è un percorso di aiuto nei casi di cessazione di un rapporto di coppia, volontario, sollecitato dalle parti, finalizzato alla riorganizzazione delle relazioni familiari ed in particolare al raggiungimento di accordi concreti e duraturi concernenti l'affidamento e l'educazione dei minori, gli aspetti economici e patrimoniali, e tutto quanto previsto dalla normativa vigente in tema di separazione e divorzio.

La Mediazione Familiare offre ai genitori un contesto strutturato e protetto dove poter esprimere dubbi, perplessità, emozioni, connesse con le difficoltà della fase separativa, favorendo le potenzialità evolutive della crisi, in funzione della maturazione e della tutela dei figli ed apprendere un modello di comunicazione più sano e funzionale al nuovo assetto familiare (fonte: AIMS).

Chi è il mediatore familiare? Il mediatore familiare è un professionista altamente qualificato che ha competenze di tipo sia giuridico che psicologico ed è inoltre esperto nelle tecniche di negoziazione. Normalmente si tratta di un avvocato, di uno psicologo o di un operatore del sociale che si è poi ulteriormente specializzato attraverso un percorso formativo certificato con standard professionali e deontologici appositi.

Ruolo del mediatore non è ricomporre il rapporto di coppia, ma consentire alla coppia stessa, nell'ambito di un percorso relativo ad un processo di separazione o divorzio, di trovare le basi per un accordo reciproco e duraturo tenendo conto dei bisogni di ciascuno, quindi il mediatore aiuta le parti a farsi accettare in qualità di professionista:

  • neutrale ovvero coinvolto nell'accordo, ma non nelle loro vicende personali

  • imparziale quindi equidistante dalle parti

  • che controlla il processo, mentre cede alle parti il controllo dei contenuti

  • che non accetta definizioni unilaterali sul problema, ma ascolta le versioni di entrambi

  • che li aiuta ad ideare soluzioni alternative per la risoluzione dei loro problemi

  • che non ha e non cela nessun segreto tra le parti e non permette a nessuno dei due di nascondere informazioni


Il mediatore familiare si occuperà non solo di arginare i conflitti tra i protagonisti del processo mediativo, ma abbasserà anche i costi ed i rischi di procedure lunghe e snervanti,  cercherà inoltre di prevenire i disagi delle future generazioni che troppo spesso risultano essere le vere vittime di situazioni "travolgenti", questo consentirà così loro di non essere privati dell'affetto e della collaborazione dei genitori, di godere di una crescita sana in armonia con se stessi e con gli altri (fonte: Studio di Mediazione).

A chi rivolgersi? Ci sono tre grandi associazioni che si occupano di Mediazione Familiare a livello nazionale quali AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici), AIMEF (Associazione Italiana Mediatori Familiari) e SIMEF (Società Italiana di Mediatori Familiari). All'interno dei loro siti intenet si trovano i nominativi sul territorio nazionale dei loro soci, ossia i professionisti mediatori. Per avere informazioni sul territorio invece è possibile chiamare i consultori familiari sia pubblici che privati per sapere se c’è un professionista che segue i percorsi di mediazione. Inoltre ci sono le realtà associative locali e i liberi professionisti che operano sul territorio.

 

Antonella Besa

Per conoscere l’attività della dott.ssa Besa visitate il sito www.psicologo-sessuologo-pordenone.com

 

Leggi anche:

Woman flirting with uninterested male friend in a coffee house
Gli atteggiamenti seduttivi


photo-couple
Tradimento e crisi di coppia
Author Avatar

About Author

Psicologa, Psicoterapeuta e Sessuologa. Per lavoro mi occupo di problematiche della coppia nel mio studio a Pordenone (Studio di Psicologia e Sessuologia Dott.ssa. Antonella Besa). Per Noi2 Magazine mi occupo di fare cultura e informazione sull'universo coppia.

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.