Aiuto… ho perso il desiderio sessuale!

  1. Homepage
  2. Coppia
  3. Aiuto... ho perso il desiderio sessuale!
Aiuto… ho perso il desiderio sessuale!

Aiuto… ho perso il desiderio sessuale!

Se spesso e volentieri l'italiano medio scherza sull'esuberanza sessuale, propria o altrui, della mancanza di desiderio si ha voglia di parlare molto meno. Vergogna, paura di non essere all'altezza, pudore? Quale sia il motivo, in una società in cui il sesso viene sbandierato come un indice di successo, molti decidono di stendere un velo sulla propria vita sessuale, evitando l'argomento o mentendo spudoratamente al riguardo.

formas-de-tratar-la-disfuncion-erectil-3Eppure in Italia la mancanza di desiderio sessuale da parte di uno o persino entrambi i partner colpisce molte coppie di tutte le età, arrivando a creare seri problemi che per pigrizia o vergogna non vengono affrontati e decretano la fine della felicità all'interno della coppia… o la fine della coppia stessa, quando non viene accettata di buon grado dal partner trascurato. E in effetti la mancanza di desiderio è uno dei principali motivi di separazione, anche se spesso non esplicito. Ma perché se ne parla poco? Proviamo a fare un po' di chiarezza. Vari studi condotti in Spagna dalla sociologa e sessuologa Delfina Mieville Manni, confermano che la mancanza di desiderio colpisce entrambi i sessi, ma in particolar modo le donne. Queste lo vivono spesso con un profondo senso di colpa nei confronti del partner anche quando si associa ad altri disturbi di tipo fisico e psicologico che non riescono ad affrontare.

L'assenza di desiderio sessuale può essere di vari tipi ed associata a situazioni diverse. Inoltre va sottolineato che non si esprime solo con la mancanza di interesse verso l'atto sessuale, ma anche con l'assenza di fantasie e pensieri erotici e la scarsa o nulla iniziativa tra le lenzuola. Si può dividere in quattro categorie con caratteristiche diverse.

1) Primaria: si manifesta in persone che non hanno mai presentato un forte desiderio sessuale, che non hanno fantasie sessuali e non assumono comportamenti finalizzati al contatto sessuale. In genere inizia già durante l'adolescenza e peggiora nell'età adulta.

calo-del-desiderio-sessuale2) Secondaria: avviene quando persone che hanno sempre presentato un desiderio sessuale nella norma, con il tempo perdono interesse per qualsiasi attività erotica.

3) Situazionale: si verifica quando una persona non prova più desiderio sessuale nei confronti del proprio partner, ma lo prova nei confronti di altre persone.

4) Generalizzata: quando una persona non prova desiderio sessuale né per il proprio partner né per altri soggetti.

Le cause scatenanti possono essere diverse, sia fisiche che psicologiche, dovute ad esempio a disturbi dell'apparato genitale (vaginismo, disfunzione erettile ecc.) ma anche a stress, stanchezza, disturbi dell'umore o addirittura alla paura di non essere all'altezza o a una vita sessuale poco gratificante e monotona.

Detto questo, come si può risolvere il problema? La dottoresse Mieville esorta a non perdere le speranze: ritrovare una vita sessuale soddisfacente per l'individuo e/o per la coppia è sempre possibile, con un po' di buona volontà e perseveranza. Il consiglio è rivolgersi a un sessuologo di fiducia: nel caso i problemi siano di tipo fisico saprà indirizzare il paziente verso uno specialista, mentre se sono di tipo psicologico può programmare un'adeguata terapia, sia singolarmente che di coppia.

Insomma, vietato abbandonarsi a vergogne o paure: l'appagamento è dietro l'angolo… o meglio, sotto le lenzuola!

 

 

 

Leggi anche:

gandire
I desideri non detti dal tuo lui


251294_dlonie_kawa_milosc
8 consigli per godere del sesso in modo sano
Author Avatar

About Author

1 Comment

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.