Il linguaggio segreto della coppia

  1. Homepage
  2. Professionisti della coppia
  3. Psicologo
  4. dott.ssa Antonella Besa
  5. Il linguaggio segreto della coppia
Il linguaggio segreto della coppia

Il linguaggio segreto della coppia

I partner di una coppia costruiscono un universo a due segreto che esclude il resto del mondo e che proprio per questo si nutre di esclusività e complicità: l'altra metà della mela è la persona alla quale permetti di entrare in intimità sia fisica che psicologica. Nessun'altra persona ha il privilegio di essere scelto e di condividere un pezzo di cammino di vita in stretta intimità come il partner. Proprio per questo si crea una miscela di curiosità, senso di appartenenza, esclusività, intimità da un lato, ma dall'altro dipendenza, gelosia, prevedibilità, noia. Analizziamo un po' più in profondità di cosa si compongono le regole del linguaggio segreto di ogni coppia.

548a65584355c_-_rby-secrets-of-happy-couples-12-xln1. L'eros è il mix tra il bisogno di possesso e il rispetto della reciproca libertà.

Ogni coppia nel tempo sviluppa un proprio codice privato che la unisce, un insieme di regole non scritte che mette al riparo dall'incertezza e dalla solitudine e che è alla base dell'intimità. Quando ci si innamora, durante i primi tempi, il sesso è eccitante e pervasivo: lo si fa sempre e dovunque. Poi qualcosa cambia. Diciamo che siamo stanchi, occupati e perdiamo la voglia. Perché? L'eccitazione nasceva dalla percezione che il partner era libero, indipendente, aveva la sua vita e le sue abitudini eppure, miracolosamente, decideva di stare con noi. Abbiamo voglia di toccare il corpo dell'altro, stringerlo, accarezzarlo, in una parola: possederlo. Possederlo, spesso, si trasforma nell'erodere la libertà della persona che amiamo, oltre che privarci della nostra vita individuale. Se i primi tempi passavamo notti intere sotto le lenzuola a confidarci la nostra vita e le fantasie più private, con il passare del tempo conoscere bene l'altro può diventare un limite, una trappola che impedisce alla coppia di evolvere. Si rimane bloccati in un'idea stereotipata del partner che imprigiona e condiziona il rapporto.

2. La paura del rifiuto

Chiedere ad una persona di fare sesso con noi comporta la paura del rifiuto e anche la capacità di sostenerlo quando accade, ovvero un certo grado di sicurezza in noi stessi. È impensabile che nel tempo ci sia sempre una sincronia perfetta nel sesso, ossia "quando ho voglia io, hai voglia tu e viceversa", molto spesso ci sono dei fattori esterni che influenzano il desiderio sessuale dell'uno o dell'altro, come ad esempio il lavoro, altre volte è lo stato d'animo interno che detta le regole. Una coppia che funziona, è una coppia nella quale i suoi membri riescono ad accettare la diversità dell'altro e le diverse tempistiche, essendo capace di sostenere l'appartenenza alla coppia anche nei momenti di frustrazione. Al giorno d'oggi è molto facile mollare alle prime avversità, incolpando l'altro di ciò che non funziona, mentre scendere in profondità per capire come le criticità vadano ad influenzare il rapporto di coppia è un atto di fiducia nella bontà di ciò che si sta costruendo insieme.

3. L'autonomia e l'appartenenza

La capacità di autonomia consiste nella percezione di poter costruire il proprio destino anche senza il sostegno del nostro partner, che il mondo non finisce con lui, che ogni giorno la nostra scelta si rinnova, ma non è scontata. La capacità di appartenere vuol dire avere il coraggio e la sicurezza di poter mostrare i lati più fragili di noi stessi all'altro, nella fiducia che possano essere capiti ed accettati.

4. Il maschile ed il femminile

Ognuno di noi porta dentro di sé un concetto del maschile e femminile (anche nelle coppie gay) e dei ruoli sessuali. Ciò fa sì che ognuno di noi si aspetti qualcosa di preciso dal partner e da sé stesso, per esempio è l'uomo che deve prendere l'iniziativa a livello sessuale, piuttosto che è la donna che deve accogliere ed accettare. Essere consapevoli dei propri stereotipi sui ruoli sessuali e sulla concezione di uomo e donna aiuta a creare un clima di rispetto e comprensione per le differenze e per le diversità, piuttosto che entrare in una dimensione di opposizione ed incomunicabilità. Ogni coppia trova il suo equilibrio unico ed irripetibile, frutto di uno scambio per molti versi "segreto" persino ai partner.

Lungi dall'essere esaustivi, ci sono infinite sfaccettature che rendono la vita di coppia "segreta" ad occhi esterni. Vi è mai capitato di dire "Ma che ci fanno assieme quei due?", loro lo sanno che cosa c'è dentro il loro rapporto. Il loro sapere va oltre la consapevolezza, si va ad incastonare in quella miscellanea di bisogni, paure, credenze, sentimenti, vissuti, che portano verso l'altro per trovare una dimensione evolutiva.

 

 

Antonella Besa

Per conoscere l’attività della dott.ssa Besa visitate il sito www.psicologo-sessuologo-pordenone.com

 

Leggi anche:

 

150828_conversation-cafe
Sesso al primo appuntamento


240_f_113576948_oz0nj5qilyrltypc9kev2d5pcwc63rii
Facciamolo solo nel weekend


 
Author Avatar

About Author

Psicologa, Psicoterapeuta e Sessuologa. Per lavoro mi occupo di problematiche della coppia nel mio studio a Pordenone (Studio di Psicologia e Sessuologia Dott.ssa. Antonella Besa). Per Noi2 Magazine mi occupo di fare cultura e informazione sull'universo coppia.

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.