Medico di famiglia e sessualità

  1. Homepage
  2. Coppia e figli
  3. Medico di famiglia e sessualità
Medico di famiglia e sessualità

Medico di famiglia e sessualità

Dal 3 all'8 Ottobre 2016, si è svolto a Chia Laguna (Cagliari), il 72° Congresso Nazionale dal titolo: "Medicina di famiglia: cambiare per mantenere i propri valori". Il vice segretario Silvestro Scotti della Fimmg ha dichiarato: "Il medico di famiglia c'è, funziona, evolve, è capace di nuove sfide tanto organizzative che tecnologiche ma ha bisogno che il Paese, l'agenda politica di chi governa, rendano possibile tutto questo portandolo a sistema come soggetto centrale di un'assistenza che, spostandosi dall'Ospedale al territorio, gli permetta di aumentare i suoi livelli di intensità assistenziale e di complessità organizzativa, mantenendogli il ruolo di garante di un accesso alle cure equo e sostenibile". 

39598882_ml-kkcg-u10701047833026gvb-1024x576lastampa-itEcco che il medico di base assume ruoli sempre più specifici e vicini alle necessità dei propri pazienti. Da quanto delineatosi durante il lavori del congresso, il medico di famiglia non si occuperà solo di visite e ricette, ma anche di problemi sessuali (entrando così in dinamiche delicate che riguardano la sfera sessuale di ogni individuo). La Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale (Fimmg), ha annunciato un accordo con la società scientifica che si occupa delle patologie sessuali (Siams, Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità), con la quale verranno formati ad hoc i medici di famiglia sulla tematica della sessualità. Grazie a questo accordo saranno formati più di 30 mila medici sulle patologie e i disturbi sessuali dando loro la possibilità di dare un servizio in più ai propri pazienti. Al momento però non c'è ancora nessun riferimento alle tempistiche di realizzazione di questo progetto.

Durante il congresso, nei tanti argomenti trattati, è stato fatto cenno a problematiche relative la sfera sessuale, informando che: "Non bisogna trascurare la disfunzione erettile, problema che può essere spia di problemi cardiovascolari seri, come ictus e infarto. Per via delle caratteristiche anatomiche delle arterie che irrorano il membro, che sono di minori dimensioni rispetto a quelle cardiache e cerebrali e che proprio per questo possono manifestare con anni di anticipo problemi rispetto a quelle di organi vitali come cuore e cervello."

Sapere che in Italia sono 16 milioni le persone che vivono non serenamente la propria vita sessuale, è un dato davvero allarmante. In 4 milioni per via dell'eiaculazione precoce, ai quali si sommano 3 milioni di maschi per la disfunzione erettile e 4 milioni e mezzo di donne che soffrono di anorgasmia (assenza di orgasmo).

 

Martina Dell'Osbel

 

Leggi anche:

251294_dlonie_kawa_milosc
8 consigli per godere del sesso in modo sano


npsitalia_info-640x480
Sessualità e comunicazione
Author Avatar

About Author

Sono laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità ed fatto ho un Master in Diritto dell'ambiente. Ho sempre lavorato nell'ambito della comunicazione come: speaker radiofonica, corrispondente per delle testate, formatrice. Il mondo della scrittura mi ha da sempre affascinata! Sono felice di poter scrivere degli articoli per la redazione di Noi2 Magazine...così potrò mantenere viva la mia passione!

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.