IL PRIMO MAGAZINE SULLA VITA DI COPPIA. SFUMATURE DI NOI2

 

Frittelle alla cannella per Carnevale

Coriandoli, stelle filanti, costumi colorati e carri allegorici… eccoci pronti per il Carnevale!

Insieme all’allegria dei colori e dei bambini sorridenti e fieri delle loro maschere, non si può tralasciare un altro aspetto importante di questa festività: i dolci. Quelli non mancano mai, per nostra fortuna. Allora bando alle ciance e mettiamoci all’opera, oggi parliamo di frittelle!

20170223_noi2magazine_frittelle_ricetta_1Per realizzarle avrete bisogno di:

300 grammi di riso lessato (meglio se cotto nel latte),

2 uova,

50 grammi di farina,

20/30 grammi di zucchero,

scorza di limone e arancia,

cannella e noce moscata q.b.

Per friggere: olio di semi di arachide.

Non c’è niente di più facile, dovrete soltanto unire tutti gli ingredienti in una ciotola capiente ed amalgamarli per ottenere un impasto omogeneo. Lasciate l’impasto a riposare per una mezz’oretta in un luogo fresco e asciutto. Una volta che l’impasto si sarà riposato abbastanza (non vogliamo che si stressi troppo!), mettete a scaldare l’olio di semi di arachide e aspettate che sia ben caldo (ma non bollente). Ungetevi le dita con qualche goccia d’olio ed iniziate a formare le vostre frittelline (non esagerate con le dimensioni). Potete anche prelevare l’impasto dalla ciotola con un cucchiaio e friggerlo direttamente, senza sporcarvi le mani. Friggete le frittelle finché si saranno dorate, spolverizzatele con tanto zucchero …et voilà!

Se siete golosi di cannella vi do un consiglio: aggiungetela anche allo zucchero che userete per ricoprire le frittelle pronte, saranno ottime. Un dolce semplice da realizzare, ma molto impegnativo da smaltire, che sicuramente non deluderà in fatto di gusto.

 

Giada Righi

 

Leggi anche:

foto bugie

Bugie buone da gustare

20170119_173504

Un cuore dolce per gli innamorati

 

 



Giada Righi

Ho 23 anni e sono originaria di Montescudaio, un paesino in provincia di Pisa. Studio alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università di Pisa e ho una passione smodata per la cucina e la pasticceria. Mi piace viaggiare, dedicarmi al bricolage e ad assaggiare cibi provenienti da tutto il mondo (ho un canale Youtube dove pubblico dei brevi video-assaggi). Il mio più grande sogno è quello di aprire la mia sala da tè, uno spazio dove rilassarsi, leggere un libro, rifarsi la bocca con un buon pasticcino e lasciar perdere per un attimo lo stress della vita quotidiana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *