IL PRIMO MAGAZINE SULLA VITA DI COPPIA. SFUMATURE DI NOI2

Un solo sito per trovare punti di riferimento utili a scoprire tutti gli aspetti della vita di coppia.

Dividersi i lavori di casa: un bene per la coppia

75676Pare che se i partners si aiutano attivamente e vicendevolmente nelle faccende domestiche, la coppia possa durare di più: l’impegno attivo in casa porterebbe benefici positivi. Non sarebbe solo un vantaggio per entrambi i partner nella qualità e nell’equità dei ruoli in casa, ma anche il rapporto di coppia e la vita sessuale.

Secondo uno studio condotto nel 2008 da un’azienda di prodotti per la casa, 6 italiani su 10 affermavano che la prima causa di conflitto tra moglie e marito è l’attribuzione dei lavori domestici.  Se è vero che l’uomo, per natura, è più “distratto”, è vero anche che la donna, a volte, in casa sente di avere una supremazia ed un potere che non devono essere messi in discussione da nessuno. Come si può trovare un punto di incontro?

La collaborazione domestica è un gesto d’amore dove non ci sono ruoli predefiniti, ma piccoli gesti che ciascuno fa nei confronti dell’altro. Collaborare per un obiettivo condiviso e costruire qualcosa insieme per il bene e l’equilibrio del rapporto di coppia. Se si riesce a trovare un punto d’incontro si arriva di conseguenza ad una soddisfazione reciproca… che magari si concretizzerà anche in una vita sessuale più attiva e positiva.

Vediamo allora cosa si può fare nel concreto per poter cooperare ed aiutarsi:

1. Piano strategico

Il piano strategico è quello che si mettete in atto per pianificare insieme le mansioni settimanali (senza dimenticare che ognuno di voi ha le proprie propensioni ed attitudine). Ciò non significa che se l’uomo pulisce a macchina non lo deve mai fare la donna… è anche bello cambiare i ruoli e sperimentare lavori di casa diversi da quelli a cui siete abituati.

slide_383504_4571582_free2. Stop alle critiche

Se la donna riesce a convincere il marito/compagno a collaborare deve stare attenta ad una cosa, fondamentale: non criticarlo se sbaglia. È meglio lasciar correre ed apprezzare che si è prodigato per fare qualcosa che non aveva mai fatto prima. Magari potreste scoprire che vostro marito/compagno in versione “casalingo”, potrebbe essere particolarmente sexy!

3. La giusta organizzazione

I mestieri arretrati vi bussano alla porta e vi mettono pressione? Forse è meglio che respiriate a fondo e organizziate al meglio la suddivisione dei compiti. Se la vostra capacità manageriale casalinga è spiccata, indirizzate la vostra metà e date i vostri consigli sul da farsi.

 

Leggi anche:

62895335

Come si sopravvive in coppia dopo i figli?

Il rapporto di coppia quando si lavora insieme




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *