IL MAGAZINE SUL CICLO DI VITA DELLA COPPIA

 

10 frasi da non dire mai ai bambini

I genitori rappresentano il punto di riferimento principale per i bambini, soprattutto in tenera età, perchè ne assorbono i comportamenti, le abitudine, buone o cattive che siano. Ma in ambito educativo ciò che scatena più incomprensioni è la parola: i piccoli credono a tutto quello che gli viene detto cogliendo esclusivamente il significato letterale, non essendo ancora in grado di comprendere l’ironia e il sarcasmo. Diventa fondamentale, quindi, fare uno sforzo in più in modo da poter instaurare una comunicazione semplice, diretta e soprattutto efficace.

Ecco le 10 frasi da non dire mai ai propri figli:

1. “Devi capire: iniziare un frase in questo modo mette sulla difensiva i bambini, che pensano di essere giustificati a non ascoltare quello che si prospetta essere un discorso lungo e noioso. Inoltre saranno particolarmente agitati avendo intuito di aver fatto qualcosa di sbagliato. Meglio aspettare che si siano calmati prima di spiegargli, in modo semplice e senza lungaggini, le motivazioni del perchè una determinata cosa non si fa.

Dolcezza o rigore per educare i figli?

2. “Non te lo compro perchè costa troppo”: Quando un bambino fa i capricci per avere qualcosa che non
intendete comprargli, la prima cosa che viene in mente di dire è che quell’oggetto costa troppo. Il bambino interpreterà le vostre parole in questo modo: oggi non abbiamo i soldi, ma quando ci saranno potrò avere ciò che desidero. In questo modo non si risolve il problema, risulta quindi più efficace cercare di far capire che non è possibile acquistare tutto quello che si vuole, trasmettendo, così, il valore del denaro. In riferimento allo specifico oggetto, poi, vale la pena precisare che: “troppo cioccolato ti fa venire mal di pancia”, “Questo gioco ce l’hai già a casa”.

3. “Non piangere!”: Questa è sicuramente una delle frase più usate dai genitori per cercare di far cessare dei momenti particolarmente esasperanti. I piccoli, come gli adulti, hanno il bisogno di esprimere le proprie emozioni, quindi dirgli di smettere di urlare piuttosto che di piangere vorrebbe dire che manifestare i propri sentimenti è un comportamento sbagliato. Invece bisogna aiutarli a comprendere il significato di queste reazioni, in maniera tale che siano in grado di gestirle al meglio.

Ad ogni genitore il suo stile

4. “Non sei capace, lascialo fare a me”: Questa affermazione fa sentire il bambino incapace rendendolo timoroso ed insicuro. Per far sì che diventi autonomo prima possibile dovete lasciarlo fare secondo i suoi tempi, sapendo che anche dopo diversi tentativi magari le cose non verranno esattamente come vorreste. Cominciate con le piccole cose: riuscire ad allacciarsi le scarpe da solo, ad esempio, sarà per lui una grande soddisfazione.

5. “Sbrigati!”: Soprattutto la mattina abbiamo i minuti contati e spesso e volentieri i nostri tempi non coincidono con quelli dei piccoli. Questo tipo di incitazioni produrranno l’effetto contrario facendo sentire il bambino in colpa e poco motivano nell’accelerare ciò che sta facendo. Meglio svegliarsi mezz’ora prima in modo da lasciargli il tempo necessario per prepararsi.

6. “Sei così… (cattivo, noioso, stupido, lento, ecc…)”: I bambini non mettono mai in dubbio le parole dei genitori, quindi le caratteristiche che gli vengono attribuite, sia in positivo che in negativo, rimangono impresse nella loro mente. Si tratta di frasi in grado di minare profondamente la loro autostima, ciò nonostante non sarebbe educativo evitare qualsiasi commento sul comportamento dei propri figli. Anzichè dire “Sei così disordinato!” l’alternativa potrebbe essere “Mi piacerebbe che fossi più ordinato”, in questo modo esprimerete il desiderio di vedere un determinato comportamento dando al contempo a vostro figlio la possibilità di migliorarsi, di essere più ordinato.

LEGGI ANCHE: Ciò che mi aspetto dai miei figli

7. “Smetti immediatamente altrimenti le prendi!”: Minacce e intimidazioni minano l’autorità genitoriale. Non mantenere la parola data, in qualunque circostanza, porta ad una perdita di credibilità, motivo per cui il bambino sarà portato a reiterare il medesimo errore, sapendo che in realtà non ci saranno conseguenze. Spiegare perchè un determinato comportamento è sbagliato risulta più efficace delle minacce.

8. “Sono solo sciocchezze”: Ai nostri occhi i grandi problemi dei bambini risultano delle sciocchezze: un giocattolo che si è rotto può scatenare una forte reazione emotiva e la cosa migliore da fare in questi casi è partecipare alla risoluzione del problema cercando di consolarli e sostenerli. Teniamo a mente che il mondo dei grandi e quello dei piccoli sono due pianeti diversi, quindi sminuire le loro reazioni non serve a niente.

Anche ai papà piace giocare con la Barbie

9. “Vai via”: È una delle frasi più forti che si possano dire, in questo modo si cerca di allontanare il bambino perchè non si ha tempo da dedicargli, si è troppo stanchi e stressati per averlo intorno, si manifesta un netto rifiuto. Per i più piccoli probabilmente non ci sono parole peggiori da sentire, in quanto saranno portati a chiudersi in loro stessi credendo che di loro non ci interessa niente e anzi, siano addirittura un peso, una seccatura.

10. “Prendi/fai quello che vuoi, basta che la smetti”: Vi sarà capitato più volte di reagire con questa frase ai capricci insistenti di vostro figlio, purtroppo in questo modo non risolvete il problema. Cedere per sfinimento ai suoi ricatti rende il vostro “no” relativo e poco efficace, in questo modo il bambino continuerà a manifestare un comportamento scorretto. Essere coerenti è essenziale per conservare il rispetto, la credibilità e quindi l’autorità genitoriale.

 

Sara Forniz

 

Leggi anche:

La costruzione del ruolo di padre

Nipoti in vacanza con i nonni: i benefici

 



Sara Forniz

Ho conseguito la laurea magistrale in Turismo del 2013 concludendo il percorso di studi che avevo iniziato mossa dal profondo interesse per questo settore, all'interno del quale ho maturato diverse esperienze lavorative. Parallelamente ho continuato ad alimentare le mie competenze nell'organizzazione di eventi, anche in ambito culturale. Sono affascinata dalle scienze del comportamento, dalle civiltà antiche e dall'antropologia, amo la musica e l'arte.


One thought on “10 frasi da non dire mai ai bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *