IL PRIMO MAGAZINE SULLA VITA DI COPPIA. SFUMATURE DI NOI2

Un solo sito per trovare punti di riferimento utili a scoprire tutti gli aspetti della vita di coppia.

Speed Gayte per trovare l’anima gemella

La mia amica è lesbica?

Trovare l’anima gemella non è semplice, ecco perchè sono nati tutta una serie di eventi volti all’incontro dei futuri partner ma non solo eterosessuali. A Milano è arrivato Speed Gayte, una rivisitazione del classico speed date dedicato solo a gay e lesbiche. Durante queste serate si ha la possibilità di conoscere proprio tutti i partecipanti grazie ad una combinazione efficace di incroci. Il meccanismo organizzativo, quindi, è diverso rispetto allo speed date per etero, dove gli uomini ruotando nello stesso senso occupano i posti a loro riservati mentre le donne rimangono sedute al proprio tavolo.

LEGGI ANCHE: Asessualità, il quarto orientamento

Come funziona esattamente lo Speed Gayte?

I partecipanti vengono fatti accomodare in tavolini da due dove saranno l’uno davanti all’altro e avranno la possibilità di farsi conoscere per 3 minuti. Allo scadere del tempo ed in base alla prima impressione, ciascuno compilerà la scheda di gradimento, dove sono riportate le precise indicazioni del gioco tra cui il tavolo successivo a cui prendere posto.

In ufficio non sono gay

Al termine della serata, una volta che ogni partecipante avrà conosciuto tutti gli altri, potrà consegnare la sua scheda per il calcolo delle affinità. Entro 24 ore verranno inviati via SMS i contatti dei potenziali partner.

Recentemente è stata introdotta la possibilità di compilare il modulo di gradimento direttamente dal proprio smartphone: una volta arrivato il partecipante viene verificato il suo numero di cellulare e successivamente, tramite l’invio di un SMS, viene trasmesso il link da aprire per accedere alla scheda elettronica.

 

Sara Forniz

 

Leggi anche:

Omosessualità e benessere sessuale

Omosessualità tra tabù e stereotipi

 



Sara Forniz

Ho conseguito la laurea magistrale in Turismo del 2013 concludendo il percorso di studi che avevo iniziato mossa dal profondo interesse per questo settore, all'interno del quale ho maturato diverse esperienze lavorative. Parallelamente ho continuato ad alimentare le mie competenze nell'organizzazione di eventi, anche in ambito culturale. Sono affascinata dalle scienze del comportamento, dalle civiltà antiche e dall'antropologia, amo la musica e l'arte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *