IL PRIMO MAGAZINE SULLA VITA DI COPPIA. SFUMATURE DI NOI2

 

SOS Infedeltà: kit fai da te per scoprire il tradimento in 5 minuti

Avete il sospetto che il vostro partner vi stia mettendo le corna ma non riuscite a trovare le prove che lo dimostrino? Se neanche la Jessica Fletcher che è in voi vi sta aiutando a risolvere il caso, non preoccupatevi, inchioderete il traditore grazie a “Sos Infedeltà”: si tratta di  un kit messo a punto da Sara Castellani, giurista, e da Barbara Candiani, biologa, professioniste di Studio Galileo, una società di Parma che fornisce consulenza legale anche in riferimento all’ambito scientifico per risolvere casi giuridici.

Il triangolo amoroso: quando lui non sa scegliere

“L’idea ce l’hanno data i nostri clienti – spiega la dottoressa Candiani –, persone che ci chiamavano perché avevano sospetti sui propri partner e che ci chiedevano se non esistesse un metodo alternativo rispetto al mandarci campioni da analizzare in laboratorio, qualcosa di anonimo e discreto da riceve comodamente a casa e utilizzare in modo semplice e autonomo”. Questo kit consente di rilevare, in massimo 5 minuti, la presenza di tracce spermatiche ed in particolare dell’enzima che viene prodotto dalla prostata maschile, anche se presente solo in minime quantità. Seppur il rapporto si sia consumato usando una protezione questo non esclude la possibilità che durante i preliminari o a tradimento consumato qualche piccola contaminazione di superfici e tessuti possa essersi verificata.

Ciascun kit è composto da: 2 provette trasparenti, 2 provette verdi con soluzione acquosa, 2 buste PSA test card, 2 bastoncini  con ovatta, 2 pipette contagocce e una piccola boccetta di acido fosfato e può essere utilizzato su qualsiasi superficie, dalla biancheria intima ai sedili dell’auto (per i più scupolosi).

LEGGI ANCHE: Tutti vogliono le MILF

Le tracce di liquido seminale sono particolarmente resistenti e possono permanere sui tessuti anche fino a 2 anni, nonostante i numerosi lavaggi, ma per individuarle come dobbiamo procedere? Basta versare la soluzione acquosa della fialetta in un contenitore facendone assorbire una piccola quantità dal cotton fioc, poi bisogna strofinarlo dove potrebbe esserci traccia di liquido seminale. A questo punto si ripone nello stesso contenitore e dopo qualche minuto sarà possibile prelevare una quantità della soluzione con il contagocce per vederne il colore: se è rosa potete esserne sicuri al 100%, vi sta tradendo.

Tradire con l’ex

Le ideatrici di questo prodotto oltre a garantire l’attendibilità del test si sono preoccupate di realizzare un packaging completamente anonimo preservando così la privacy del cliente: non vorrete mica rovinare l’effetto sorpresa a scapito del vostro partner? All’interno troverete tutte le istruzioni per eseguire in modo corretto la procedura assieme ai dati dello Studio Galileo, che potrete contattare per qualsiasi dubbio o richiesta.

La Candiani tiene a precisare: “Esistono altri due test simili, entrambi americani, ma in un caso occorre mandare il campione a un laboratorio, mentre nell’altro il kit è fai-da-te come il nostro, però, dovendo strofinare un foglietto sulla superficie contaminata, si rischia di alterare il DNA». Un’ultima accortezza: durante la vostra indagine è consigliata l’astensione da rapporti sessuali con il sospettato perchè potreste falsare i risultati inquinando le prove, quindi preparatevi qualche scusa plausibile alla quale possa facilmente abboccare.

“SOS Infedeltà” costa €138 (disponibile anche su Amazon), non è proprio economico ma è un buon investimento considerando quanto può costare l’ingaggio di un investigatore privato, e poi ammettiamolo: smascherare un traditore è vero che non ha prezzo, ma vogliamo mettere la soddisfazione di inchiodarlo con le prove scientifiche come in CSI?

 

Sara Forniz

 

Leggi anche:

5 consigli per superare un tradimento

L’ormone della curiosità porta al tradimento?

 

 

 



Sara Forniz

Ho conseguito la laurea magistrale in Turismo del 2013 concludendo il percorso di studi che avevo iniziato mossa dal profondo interesse per questo settore, all'interno del quale ho maturato diverse esperienze lavorative. Parallelamente ho continuato ad alimentare le mie competenze nell'organizzazione di eventi, anche in ambito culturale. Sono affascinata dalle scienze del comportamento, dalle civiltà antiche e dall'antropologia, amo la musica e l'arte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *