La coppia che scoppia: 6 lezioni dal divorzio Pitt-Jolie

  1. Homepage
  2. Separazione
  3. La coppia che scoppia: 6 lezioni dal divorzio Pitt-Jolie
La coppia che scoppia: 6 lezioni dal divorzio Pitt-Jolie

La coppia che scoppia: 6 lezioni dal divorzio Pitt-Jolie

La rottura della storica coppia dello showbiz Brad Pitt-Angelina Jolie era già stata annunciata nel settembre 2016. A distanza di 9 mesi gli esperti legali e matrimoniali hanno segnalato 6 lezioni utili su cui le coppie comuni in fase di separazione dovrebbero riflettere:

Dopo il divorzio? Si festeggia!


1. Ogni relazione è vulnerabile, anche quelle che sembrano perfette: Apparentemente la vita dei Brangelina sembrava perfetta, hanno viaggiato intorno al mondo, interpretato ruoli come co-protanosti nei film e sono genitori di 6 figli. Questo divorzio prova che anche le coppie d'oro possono scoppiare. Aaron Anderson, terapista matrimoniale e familiare, suggerisce: "Trattate il vostro matrimonio come se stesse per frantumarsi in ogni momento, anche quando le cose sembrano andare bene esternamente, è come vi sentite dentro di voi che conta". Risulta significativo "nutrire, lavorarci su e prendersi cura del rapporto".

2. Il secondo e il terzo matrimonio sono spesso più difficili del primo: Le coppie al secondo o terzo matrimonio corrono un più alto rischio di divorzio: la Jolie è stata sposata fino al 1996 con Jonny Lee Miller e successivamente con Billy Bob Thornton, dalla quale si separò nel 2000. Proprio in quello stesso anno Brad Pitt ha sposato Jennifer Aniston e 4 anni dopo i due si separano proprio quando lui incontra Angelina sul set di "Mr. e Mrs. Smith". "Quando l'inizio della relazione è particolarmente difficoltoso, soprattutto se sei una coppia famosa e il tuo divorzio è pubblicizzato dai tabloid, - spiega Virginia Gilbert, terapista matrimoniale e familiare - è facile idealizzare le buone qualità del nuovo partner mentre si ignorano i campanelli d'allarme. I problemi che si è cercato di evitare durante il primo matrimonio si manifesteranno probabilmente nelle relazioni successive, se non sono stati risolti".

LEGGI ANCHE: La fine dei Brangelina


3. Quando il matrimonio finisce cercate di tenerne privati i dettagli: La coppia di VIP ha rilasciato caute dichiarazioni in merito alla separazione. "Questo è un comportamento intelligente, - afferma Karen Covy, mediatrice, avvocanto divorzista e autrice del libro When Happily Ever After Ends: How to Survive Your Divorce Emotionally, Financially and Legally (Quando il per per sempre felici e contenti finisce: come sopravvivere al divorzio emozionalmente, finanziariamente e legalmente) - nessun altro divorzio poteva guadagnarsi l'attenzione dei media come quello dei Brangelina ma ci sono ancora parecchie persone a caccia di informazioni". Nel caso di persone comuni, non importa quanto il tuo collega o vicino di casa implorino per sapere i dettagli della vostra separazione, dategli una risposta standard, generica, in modo da non farvi cogliere impreparati.

4. Assumete il miglior avvocato, o il migliore che potete permettervi: La Jolie ha assunto il migliore avvocato sulla piazza, Laura Wasser, che ha rappresentato in aula celebrity del calibro di Britney Spears e Johnny Depp. I buoni avvocati capiscono gli enormi benefici di un accordo tra le parti, indipendentemente dall'entità del caso. Riuscire a trovare un punto di incontro fuori dal tribunale è la soluzione migliore, soprattutto per i bambini.

Anche i VIP piangono


5. Proteggete i vostri figli dal conflitto genitoriale: Rosalind Sedacca, autrice di How Do I Tell the Kids about the Divorce? (Come dico ai bambini del divorzio?) sostiene che riguardo all'affidamento sia fondamentale lasciare fuori dai conflitti i bambini: "Bisogna avere sensibilità e oggettività in merito ai bisogni dei figli. È necessario informarli dei cambiamenti senza parlare male dell'ex partner, ricordando che l'amore che provate nei loro confronti non cambierà".

6. Anche se il matrimonio è finito, sarete sempre co-genitori: Pitt e la Jolie hanno espresso entrambi il desiderio di mettere la propria famiglia al primo posto, "un sentimento al quale devono restare fedeli se vogliono essere dei buoni co-genitori", sostiene Laura Heck, terapista familiare e di coppia. "Lavorare sulla comunicazione e sul compromesso non finisce solo perchè non si indossa più la fede al dito; diventa anche più importante perchè le fondamenta dell'amicizia matrimoniale sono distrutte. Consiglierei caldamente a Pitt e alla Jolie, e a qualsiasi coppia in fase di divorzio, di andare in terapia per lavorare sul rapporto in evoluzione come co-genitori".

 

Sara Forniz

 

Leggi anche:

Andiamo in vacanza e poi divorzio


Depp-Heard: divorzio in arrivo


 
Author Avatar

About Author

Ho conseguito la laurea magistrale in Turismo del 2013 concludendo il percorso di studi che avevo iniziato mossa dal profondo interesse per questo settore, all'interno del quale ho maturato diverse esperienze lavorative. Parallelamente ho continuato ad alimentare le mie competenze nell'organizzazione di eventi, anche in ambito culturale. Sono affascinata dalle scienze del comportamento, dalle civiltà antiche e dall'antropologia, amo la musica e l'arte.

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.