IL PRIMO MAGAZINE SULLA VITA DI COPPIA. SFUMATURE DI NOI2

 

L’aroma terapia con un sex toy

Sex Robot: il futuro del sesso e della relazione di coppia

La tecnologia si evolve di continuo, lo sappiamo, e neanche l’industria dei sex toy si ferma, bensì cerca di realizzare prodotti sempre più innovativi. Con il fine di stimolare anche il senso dell’olfatto, l’azienda LELO ha progettato una versione più evoluta del loro best seller: Lily2.

Il sex toy dalla forma a uovo è stato pensato per ovviare al sentore plasticoso tipico dei giocattoli erotici, ma in che modo? L’anima del vibratore, ovvero il suo interno, è stata lavorata con essenze afrodisiache per  essere poi ricoperta con del silicone chirurgico. In questo modo si evitano potenziali irritazioni cutanee causate dal profumo, dato che a contatto con la pelle è solo il materiale sterilizzato. Questa particolare lavorazione garantisce nel tempo la persistenza della fragranza all’interno del sex toy risultando meno soggetto ad evaporazione.

Lily2 è disponibile in 3 varianti colore, ciascuna con una specifica essenza all’interno: al viola corrisponde Bordeaux e cioccolato, al rosa il glicine e l’essenza di rosa, mentre al lavanda profuma di miele e manuka. La scelta di queste fragranze non è casuale, infatti sono state specificatamente selezionate a seguito di alcuni abbinamenti che ne hanno rivelato l’alto potenziale afrodisiaco.

LEGGI ANCHE: Il preservativo con tecnologia 2.0

A detta delle clienti il suo successo è dato, oltre che dalla gradevolezza delle fragranze, anche dalla sua forma e dalle dimensioni: c’è chi l’ha spacciato per un massaggiatore antirughe… Nella confezione si trova anche una bustina di velluto nera, che garantisce totale discrezione anche nel caso in cui si desideri tenerlo in borsa. All’interno potrebbe esserci qualsiasi cosa.

 

Sara Forniz

 

Leggi anche:

Sexting: pro e contro

Phubbing: lui, lei e l’altro (lo smartphone)

 



Sara Forniz

Ho conseguito la laurea magistrale in Turismo del 2013 concludendo il percorso di studi che avevo iniziato mossa dal profondo interesse per questo settore, all'interno del quale ho maturato diverse esperienze lavorative. Parallelamente ho continuato ad alimentare le mie competenze nell'organizzazione di eventi, anche in ambito culturale. Sono affascinata dalle scienze del comportamento, dalle civiltà antiche e dall'antropologia, amo la musica e l'arte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *