IL PRIMO MAGAZINE SULLA VITA DI COPPIA. SFUMATURE DI NOI2

 

Feederism, sesso e cibo. Amore extralarge o folie à deux?

Cibo ed erotismo, si sa, vanno a braccetto fin dai tempi antichi: la storia lo testimonia, e il cinema ce lo ricorda spesso e volentieri. Cibo è piacere, carnalità; rifiutare il cibo, il più delle volte, equivale a rifiutare la vita stessa. Secondo la scrittrice Elsa Morante, l’unica vera frase d’amore sarebbe: “Hai mangiato?”.
Sì, preoccuparsi che qualcuno mangi, o dargli da mangiare, è sostanzialmente un atto d’amore.
Ma cosa succede quando, nella coppia, il cibo diventa protagonista di un gioco erotico insano e pericoloso?

Super size me

“Voglio godermi ogni singola libbra e ogni centimetro del mio corpo che cresce”, afferma Tammy Jung, 23enne californiana che pratica, insieme al suo ragazzo Johan, il Feticism Feeder, o Feederism.
Tammy è una feedee, o gainer, ossia una persona che consapevolmente decide di aumentare di peso a dismisura, con la complicità del partner, il feeder, che si occupa del suo nutrimento.
La nostra Big Beautiful Woman (BBW) ha un passato da adolescente snella  (circa 50 kg) e sportiva ma, a suo dire, insicura e infelice: come tutte le ragazze del mondo, e le californiane in particolare, non si sentiva mai abbastanza bella e magra. Attraverso la pratica del Feederism, una sottocategoria del Fat Fetishism, afferma di sentirsi finalmente bene con il suo corpo… anzi, di non essere mai stata così felice come da quando ha iniziato deliberatamente a ingrassare. Non soltanto può mangiare tutto quello che vuole, ma viene addirittura pagata per fare ciò che ama di più: abbuffarsi, da sola o con l’ausilio del compagno Johan. Perché, se il Fat Fetishism consiste nel provare attrazione per individui in sovrappeso od obesi, nel Feederism la gratificazione sessuale sta nel processo, progressivo e calcolato, di aumento di peso (proprio o del partner, che va sostenuto attivamente nella missione). Una vera e propria folie à deux.

Diamo i numeri

Tammy Jung non si è semplicemente lasciata andare: la sua è una scelta studiata, che prevede un obiettivo preciso (190 kg) e un percorso a tappe per ottenerlo. Si può dire – la prima a farlo è lei –   che sia riuscita a trasformare la sua passione (il cibo!) in una professione: a differenza di altri rapporti feeder/feedee, consumati in privato, quello tra Tammy e Johan infatti è anche un sodalizio professionale, fruibile online dagli appassionati del genere. La coppia ha girato e messo in rete più di 300 video, in cui Johan dà da mangiare a Tammy quantità esorbitanti di cibo, a volte nel corso di rapporti sessuali. I fan vogliono vederla mangiare e pesarsi, e a volte le fanno avere delle specie di “copioni”, in modo che lei pronunci in video determinate frasi. Finora, le visualizzazioni fruttano alla coppia fino a 1.000 dollari al mese, ma i due hanno obiettivi più ambiziosi: Tammy, che già ha superato il quintale, conta di raggiungere un peso di circa 190 kg , magari per entrare, un giorno, nella top 30st Big Beautiful Woman su internet. Per realizzare quello che chiama “il suo sogno”, ha stabilito di ingerire 5.000 calorie al giorno, con la complicità del suo ragazzo: i due spendono quotidianamente fino a 70 dollari in cibo takeaway e in generico “cibo spazzatura” da supermercato.

La dieta dei campioni

Tammy segue un programma dietetico rigoroso, che le permetta di mettere su circa 20 chili ogni sei mesi.
Inizia con una colazione abbondante a base di waffles (cialde), crema di formaggio, pancetta e salsicce; nel pomeriggio, poi, si fa qualche hamburger che Johan, amorevolmente, le va a prendere da McDonald’s.
Nel corso della giornata mangia formaggio in continuazione  – in genere un paio di “panetti” –, e a cena si fa una pizza (magari gigante) oppure del cibo messicano. Ma il meglio deve ancora venire: “a fine giornata assumo un frullato ipercalorico a base di panna montata e di un’intera vaschetta di gelato, che Johan mi fa ingerire attraverso un tubo. Il tubo mi costringe a bere l’intruglio anche se, dopo una giornata passata a mangiare, mi sento più che sazia”. Insomma, “basta che funzioni”: e pare che il “sogno” di Tammy, a colpi di 5.000 calorie al giorno, si stia pericolosamente avvicinando. Nel frattempo, gli amici si preoccupano per la sua salute (la famiglia ignora che l’aumento di peso sia cercato), gli esperti tuonano contro questo fenomeno, e il mondo sta a guardare (e qualcuno paga per godersi lo spettacolo).
Ma, assodato che “il corpo è mio e lo gestisco io”, la domanda è: che amore è quello che porta una persona a rendersi complice di un simile attentato alla salute del partner, in vista di una discutibile forma di celebrità?

 

Elisa Pordon

 

Leggi anche:

Amare un narcisista

Tipologie di uomo da evitare se hai aspettative matrimoniali



Elisa Pordon

Da circa 20 anni mi occupo di comunicazione ma non mi sono mancate esperienze sporadiche come impiegata catatonica, barista filosofa, PR allo sbaraglio. Il mio grande amore è la scrittura creativa, ma ho trovato nel web copywriting una nuova, appassionante sfida. Sono brava con le parole, ma da sempre le addomestico per produrre fatti, esaminando con cura il contesto e adottando, di volta in volta, la logica più efficace.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *