Notte da sogno e risveglio da incubo (sindrome del giorno dopo)

  1. Homepage
  2. Attualità
  3. Notte da sogno e risveglio da incubo (sindrome del giorno dopo)
Notte da sogno e risveglio da incubo (sindrome del giorno dopo)

Notte da sogno e risveglio da incubo (sindrome del giorno dopo)

L'avventura di una notte porta i suoi benefici. Tanta passione, magari dopo una serata di festa in un locale con musica e qualche bicchiere in più... Il modo migliore per passare la notte, senza vincoli, nè impegno. A quale uomo non piace? In genere sono esperienze che lasciano un segno positivo sull'autostima di lui e a volte anche in quella di lei. Dico a volte, perchè le donne in genere non amano molto l'idea di una notte di sesso fine a se stessa. E a dirlo è proprio uno studio scientifico: la dott.ssa Anne Campbell, professoressa inglese di psicologia e ricercatrice all'università di Durham (GB) ha intervistato oltre 3.000 donne tra i 17 e i 45 anni e ne è risultato che è difficile per la donna accettare l'idea di un rapporto occasionale in quanto ancorata a meccanismi psicologici della sindrome del giorno dopo.

In effetti fa paura solo a nominarla... la sindrome del giorno dopo...

Dormire poco facilita le liti col partner e fa male alla salute


Dopo una notte da sogno quindi, il risveglio sarebbe per lei un momento di assoluto down: è pervasa dalla sensazione di essere poco valorizzata, addirittura usata. L'umore diventa nero perchè in lei si fa strada l'idea di essere giudicata una "facile" e non sa gestire il feeling di disagio che prova. Ci si sveglia quindi con accanto una persona completamente diversa da quella conosciuta la sera prima, il viso sorridente è un vago ricordo, le risate sono solo un'eco lontana. Insomma, un incubo. Tutto in completa opposizione con il punto di vista maschile che considera la "botta e via" una delle esperienze più eccitanti e sessualmente appaganti.

Tanto è galvanizzante per gli uomini, tanto è deleterio per le donne, almeno buona parte di esse.

I dettagli della ricerca mettono in luce però un aspetto che neanche i più incalliti latin lover avrebbero mai immaginato: per una donna la sensazione di fastidioso imbarazzo non è causato dalla mancata prontezza dell'uomo a farle una dichiarazione d'amore come fosse vittima di un colpo di fulmine, nè l'improvvisa rivelazione disattesa che quella notte significa l'inizio della storia più seria della vita. A farla stare così sarebbe la sensazione di non aver messo bene in chiaro con il partner occasionale che lui è in fondo una rara eccezione e che in realtà il suo atteggiamento nei confronti di un uomo non è sempre così superficiale. Cioè il fatto di essere reputata appunto "easy".

La paura del giudizio sociale inoltre farebbe la sua parte: mentre per l'uomo la conquista anche di una sola notte rappresenta motivo di orgoglio personale che merita il plauso, per la donna decidere di avere un'avventura è sintomo di poca serietà e la mette in cattiva luce, come avesse commesso un gravissimo errore che macchia la sua linda reputazione.

La cosa che per l'uomo è così difficile da comprendere è come mai anche la donna non possa vivere le emozioni di una serata divertente che finisce con una notte di sesso indimenticabile, senza tanti ripensamenti e paranoie, facendo valere la sua indipendenza in quanto adulta e godendo del suo diritto al piacere.

Alla fine è tutta una questione di aspettative: la donna ne ha sempre di altissime, non soltanto nei confronti dell'uomo che incontra anche solo per una sera, ne ha soprattutto nei confronti di se stessa. L'uomo invece in questi casi le abbassa quasi del tutto, lasciandosi alle spalle ogni remora e finalizzando la sua attenzione all'appagamento.

 

 

Federico Dinordo

 

Leggi anche:

6 paure inconfessabili del futuro padre


3 posti hot che restano nel cuore


 

 

 
Author Avatar

About Author

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.