4 consigli per aumentare la complicità tra partner nella relazione di coppia

  1. Homepage
  2. Professionisti della coppia
  3. Psicologo
  4. dott.ssa Giulia Parise
  5. 4 consigli per aumentare la complicità tra partner nella relazione di coppia
4 consigli per aumentare la complicità tra partner nella relazione di coppia

4 consigli per aumentare la complicità tra partner nella relazione di coppia

La complicità è un elemento essenziale nella relazione di coppia.

Assume diverse accezioni e sfaccettature a seconda della situazione che i partner stanno vivendo. Può andare dall'intesa immediata su un determinato argomento, alla reciproca volontà di scherzare e giocare, all'appoggiarsi in un periodo impegnativo, il sostenersi nell'educazione dei figli... insomma, è difficile darne una definizione univoca.

Complicità di coppia a colazione


In ogni caso, l'effetto che produce in entrambi i membri è nettamente positivo, poiché fa si che si inneschi un circolo virtuoso. Se la persona, infatti, percepisce di essere ascoltata attivamente dal proprio partner, avrà una maggiore volontà di raccontare la sua quotidianità, senza sentirsi giudicata. Di conseguenza, non solo migliorerà la qualità della comunicazione, ma anche la condivisione emotiva, favorendo l'intesa tra i due partner ed il benessere psichico, fisico e sessuale della coppia.

 

Un concetto flessibile e rinegoziabile

È importante premettere che una buona complicità di coppia è frutto di un percorso che può durare anche anni e che viene costantemente rinegoziato durante tutta la relazione. Può essere qualitativamente differente a seconda del ciclo di vita e del momento che i partner stanno attraversando.

Essendo un costrutto sfaccettato, potrebbe accadere che, la coppia, non si senta "complice" in uno specifico aspetto della sua quotidianità (ad esempio, l'educazione dei figli), mentre, al contrario, lo percepisca molto forte in altri (come la sessualità e l'erotismo). È, quindi, un obiettivo a cui tendere, con flessibilità e dinamicità, condividendo il più possibile valori, desideri, preoccupazioni e difficoltà, così da trovare una sintonia di coppia.

 

Come esercitarla

Come tutte le cose, anche la complicità è frutto di un "lavoro" di coppia. Ecco alcune dritte per favorirla:

1. Praticare l'ascolto attivo: mostrare interesse per ciò che il partner racconta, senza giudicarlo o interromperlo;

2. Favorire una condivisione emotiva: cercare di essere più empatici possibile con lo stato d'animo del partner, in modo da farlo sentire accolto ed appoggiato;

3. Favorire un dialogo aperto e un confronto costruttivo: su argomenti e valori che risultano importanti e chiedere di riportare degli esempi concreti, qualora non si capisca;

4. Giocare e scherzare: ricavarsi alcuni momenti nel corso della giornata per alleggerire il carico di preoccupazioni, in cui si possa sdrammatizzare (attivare quella che nel cartone animato viene chiamata "isola delle stupidaggini").

 

dott.ssa Giulia Parise

Se desideri che la dott.ssa Giulia Parise risponda a delle tue domande o ti chiarisca dei dubbi, compila il seguente form (il tuo messaggio non verrà visualizzato online). Riceverai in breve tempo una risposta in privato.



Leggi anche:

La dipendenza familiare problematica


Teoria dell'attaccamento: una dipendenza sana


 
Author Avatar

About Author

Mi sono laureata in Psicologia Clinica a Padova nel 2014, attualmente mi occupo di ricerca ed informazione su tematiche inerenti ai Death Studies, lutto e fine vita. Nel mio lavoro cerco di conciliare la scientificità propria della formazione con la potenzialità espressiva e creativa dell'arte, con lo scopo di favorire l'elaborazione di un pensiero critico e professionale.

Add Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.