IL MAGAZINE SUL CICLO DI VITA DELLA COPPIA

 

6 motivi di discussione (e le soluzioni) di una coppia in attesa

566

Sei incinta e improvvisamente ti ritrovi a combattere con il tuo partner sui nomi del bambino o argomenti come il denaro, il sesso… Si sa che la gravidanza è soltanto un periodo temporaneo della vita di coppia, ma mette in discussione diversi punti e questo può avere un effetto enorme sul futuro della vostra relazione.

Il fattore più significativo nella creazione di un rapporto felice post-bambino nasce dalla qualità della relazione, soprattutto quando la coppia in attesa viene messa a dura prova. Ad affermarlo la dott.ssa Rhona Berens, specialista nella gestione delle relazioni a Los Angeles. Secondo uno studio del 2005 condotto dal Dipartimento di Psicologia presso l’Università di Washington e The Relationship Research Institute, il 67 per cento delle coppie segnala un drastico calo nella qualità di relazione dopo essere diventati genitori.

Quindi, quando si tratta di disaccordi è necessario trovare una soluzione tempestiva. “Davanti a qualsiasi argomento che provochi tensione, bisogna smettere di giudicare e cercare un modo per farsi comprendere, chiedendoci: perchè tengo tanto a questo? Perchè ci voglio proprio discutere?” Secondo la dott.ssa Berens, a volte non sappiamo nemmeno il motivo per cui stiamo lottando in modo così aggressivo.

1. Il nome del bambino

Trovare il nome giusto per il proprio bambino non è semplice. Tu, futura mamma, hai sempre sognato un nome unico e poco usuale? Il papà vorrebbe dare alla sua bambina il nome dell’amata nonna? I futuri nonni si sentono in diritto di fare liste su liste con i nomi più diffusi del momento o quelli che in famiglia hanno sempre significato una discendenza? Basta poco per accendere la miccia della discussione.

Soluzione: Non mettetevi subito sulla difensiva. Se crea disappunto, aspettate di parlarne in un momento in cui entrambi siete calmi e rilassati. Chiedete il motivo dell’opzione, fatevi spiegare perchè il partner sceglierebbe quel nome piuttosto che un altro e quali sentimenti sono legati a questa scelta. Basta ascoltare. Quando si arriverà ad una più profonda comprensione delle motivazioni del partner per un nome particolare, la decisione giusta emergerà come per incanto.

2. “Sei egoista”

Lui può saltare gli appuntamenti dal ginecologo e le ecografie, quando tu hai un’agenda superaffollata ma il tempo lo trovi lo stesso. Dall’altra parte, lui ti dice che sei così ossessionata dalla gravidanza che non si parla d’altro, come se fossi l’unica ad essere incinta in tutto il mondo.

Soluzione: fatti alcune amiche “di pancia” che possono condividere con te la pena dei piedi gonfi e delle visite infinite. Insieme al partner chiarisci che cosa vorresti prima e dopo il parto: il partner non sarà mai capace di indovinare ciò che ti frulla in testa oppure ciò che è necessario per gestire al meglio la situazione. Bisogna darsi fiducia e parlare con calma di ciò che per voi è importante senza pretendere di avere priorità assoluta. Guardate la situazione da un passo “indietro”, con visione ampia.

3. Il sesso

Il tuo aspetto emana salute e benessere: calda e materna con seni grandi, che il tuo partner non può fare a meno di guardare ed esserne eccitato. Tutto ciò proprio mentre l’unica cosa che si desideri è dormire o correre a fare pipì.

Soluzione: Ridere. L’umorismo è l’arma vincente. Scherzate su ciò che potrebbe succedere durante il sesso, le scene imbarazzanti che potrebbero accadere e il sonno, l’ansia e la paura se ne andranno. Stare vicini fisicamente in tutte le sue forme (dalle coccole al sesso) è un modo per comunicare i propri sentimenti e per affidarsi al partner.

4. Futuri nonni

Non hai proprio considerato l’importanza che l’arrivo del vostro bambino avrà per i tuoi suoceri. Se fanno la voce grossa sulle decisioni che vuoi prendere (nome del bambino, metodo educativo che intendi utilizzare) o se ti fanno notare con poco tatto che il tuo peso ormai è uscito dagli standard, potrebbero davvero diventare un problema. Soprattutto se non sai come farti aiutare dal tuo partner, che ovviamente si sente messo in mezzo e tirato dalle due parti. Dopotutto sono le persone che lui ama e che lo amano.

Soluzione: Fai squadra. Partendo dal presupposto che tu e il tuo partner siete i genitori del futuro bambino, dovete essere consapevoli che solo voi potete prendere decisioni per lui o lei. Non lasciare che questa situazione diventi un dramma e cerca di capire come il tuo compagno si approccia ai suoi genitori, così da trovare il modo per comunicare con loro senza offenderli. Non dimenticare che sono i nonni del tuo futuro bambino e, in alcuni casi, l’aiuto più grande che potrai mai avere.

5. Soldi

Tra gravidanza e primo anno del bambino andrete a spendere come minimo 7.000 euro. Non ci avevi pensato? Ahia.

Soluzione: Fate insieme un bilancio vero e proprio. Sembra semplice, ma non è così! Il consiglio è di farlo subito, appena possibile, così da non farsi cogliere alla sprovvista. Ovviamente la gestione dei soldi dovrà essere ridimensionata da parte di entrambi in funzione dell’arrivo del bebè. Anche qui è necessario saper comunicare e far capire al partner che le spese devo restare all’interno del budget.

6. Colpa degli ormoni

Gli ormoni governano il tuo mondo? Passi da momenti di totale isteria e pianti  inconsolabili? È un dato di fatto che la situazione ormonale ha una sua importanza ma non deve diventare la regola. E soprattutto non puoi giustificarti sempre dando la colpa agli ormoni.

Soluzione: Dai un nickname alle tue diverse personalità e stati d’animo! Se sei in preda all’isteria, allora è l’influsso di Crudelia; hai voglia di piangere anche davanti alla pubblicità della nuova Golf? Di sicuro c’entra Sadness. L’ansia da futura mamma ti coglie all’improvviso? È colpa di Mistresss-Mama. Ti si è acceso l’ormone del sesso e non vedi l’ora che il tuo partner si dia da fare per soddisfarti? Chiamati Daenerys. Così, quando Screamy Elena si presenterà, il tuo compagno capirà che deve darti spazio e lasciarti sfogare, sempre ascoltandoti e mai trattandoti con accondiscendenza. La spersonalizzante consapevole del comportamento aiuta ad affrontare meglio i momenti di crisi. Bonus: si può iniziare a ridere!

 

 

Leggi anche:

Gravidanza e vita di coppia

Mamma a 18 anni




One thought on “6 motivi di discussione (e le soluzioni) di una coppia in attesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.